Il nostro pane è fare
quello che non fa nessuno

Nel 1945 entra nella “unione industriali grafici cartotecnici e trasformatori della carta e affini” appena sorta. Il 4 ottobre 1946 Ernesto Magnaghi muore improvvisamente di peritornite. I due figli, Magnaghi Carlo e Aldo, di 20 e 19 anni (allora non ancora maggiorenni) prendono in mano la societá e decidono di chiamarla Eredi Magnaghi. É il periodo dello sviluppo economico e nel 1953 l’azienda si ingrandisce e viene trasferita per ragioni di spazio da via Archimede 5, alla ben piú “periferica” via Archimede 56, dove si trova tuttora. Nel 1999 Magnaghi Aldo cede la sua quota di azienda a Magnaghi Carlo, che inserisce i suoi figli. Nel 2005 Magnaghi Carlo muore e la terza generazione persegue ancora oggi il progetto ambizioso del nonno.
0
Anni di esperienza
0
Materiali disponibili
0
Formati pronti
0%
Preventivi immediati

La Nostra Storia

  • Ad oggi si contradistingue per la professionalità, Forniture per quantità minime e Lavorazioni speciali “che non fa nessuno”

    Oggi...
  • Nel 2005 Magnaghi Carlo muore e la terza generazione
    persegue ancora oggi il progetto ambizioso del nonno.

    2005
  • Nel 1999 Magnaghi Aldo cede la sua quota di azienda a
    Magnaghi Carlo, che inserisce i suoi figli.

    1999
  • É il periodo dello sviluppo economico e nel 1953 l'azienda si ingrandisce e viene trasferita per ragioni di spazio da via Archimede 5, alla ben piú "periferica" via Archimede 56, dove si trova tuttora.

    1953
  • I due figli, dopo la morte di Ernesto Magnaghi, Carlo e Aldo, di 20 e 19 anni (allora non ancora maggiorenni) prendono in mano la societá e decidono di chiamarla Eredi Magnaghi.

    1946
  • Nel 1945 entra nella "unione industriali grafici cartotecnici e trasformatori della carta e affini" appena sorta.

    1945
  •  Il logo progettato nel 1941 e tuttora in uso la dice lunga:
    si tratta della "perla delle etichette".

    1941
  • Il fondatore della societá é Ernesto Magnaghi, che dopo vari anni di lavoro per conto terzi nel settore della fustellatura, decide di mettersi in proprio e, dopo un periodo di collaborazione con un socio, nel 1936 crea la societá "Ernesto Magnaghi". Nonostante il periodo storico non sia favorevole, ha progetti ambiziosi.

    1936